Atto d'accusa contro ogni forma di ingiustizia - Giornale periodico on line a carattere politico e culturale
gangemifrancesco mollace pmAiuto: il PM Mollace è malato! Pare abbia l’esaurimento nervoso!
Con sgomento e preoccupazione abbiamo appreso, leggendo il “Dibattito-news” del mese scorso, settembre 2008, che il granitico pm. Dr. Francesco Mollace sta male, tanto male da chiedere a chi ha causato il suo squilibrio mentale, e cioè al Dr. Francesco Gangemi autore di una campagna martellante  contro la sua immagine, 250.000,00 di euro di risarcimento anche per curarsi.

Il 17 ottobre 2007 presso il tribunale di Catanzaro, ormai famoso teatro dalle rappresentazioni  che  avremmo potuto definire farsesche se non fossero state in realtà purtroppo tragiche , il sostituto procuratore Francesco Mollace delega il suo avvocato Leonardo Suraci alla costituzione di parte civile contro il dr. Francesco Gangemi, direttore del periodico “Il Dibattito-news”. Leggiamo sul periodico quanto trascritto in riferimento alle espressioni dell’avvocato Dr. Surace:”… Mediante il presente atto, la persona offesa si costituisce parte civile chiede gli vengano risarciti tutti i danni subiti in conseguenza alle condotte criminose poste in essere, con il concorso degli altri, dell’imputato Francesco Gangemi… le condotte poste in essere dal Gangemi, così come descritte nel capo d’imputazione, hanno provocato alla persona offesa ingenti danni, sia materiali che morali. Il dott. Mollace, infatti, ha subito un grave turbamento psichico, in quanto oggetto di sistematiche e prolungate attività minacciose e diffamatorie che gli hanno causato profonda sofferenza. Il carattere diffuso e reiterato degli atti aggressivi ha determinato nella persona offesa, inoltre, un significativo danno d’immagine, avendo la propria integrità morale subito un notevole pregiudizio. Infatti, la distorsione della rappresentazione della persona e dell’attività professionale del dr. Mollace provocata dalle condotte contestate, ha offerto non soltanto al pubblico dei lettori del periodico “Il Dibattito”, ma all’interno dell’ambiente sociale in cui egli vive e opera da anni, una percezione della realtà personale e professionale dello stesso del tutto falsa e disonorevole… “.

Ci chiediamo sempre con sgomento in quale ambiente sociale viva il dr. Mollace se bastano delle “chiacchiere di un giornalista” per destabilizzare i suoi  amici e conoscenti che pur dovrebbero conoscere la sua limpidezza e rettitudine!

Le persone si rappresentano da sole, specialmente negli ambienti, in questo caso piccole realtà paesane, dove vivono e operano e a nulla possono i presunti pettegolezzi e le presunte calunnie. Voce di popolo voce di Dio! Lasciamo stare il pubblico lettore del periodico, che non ha la fortuna di conoscere personalmente il dr. Mollace, ma i suoi compaesani, i suoi colleghi che conoscono personalmente questo campione di legalità, come possono essere  fuorviati dalle dichiarazioni aggressive del dr. Gangemi? Come possono avere “una percezione della realtà personale e professionale dello stesso del tutto falsa e disonorevole”? Dovremmo pensare che queste persone, “all’interno dell’ambiente sociale”, non siano dotate di intelletto e di pensiero autonomo e siano così plagiate da un  visionario calunniatore? Che sarebbe, a dire dell'avvocato surace, difensore del pm Mollace Francesco di Casignana, il Dr. francesco Gangemi Direttore del "Dibattitonews"?  Chissà perché tanta gente calunnia il dottor Mollace! Sarà un perseguitato politico?


Saremmo interessati a sapere,  caso mai per disgrazia ci dovesse servire, facendo per il si e per il no gli scongiuri di rito, quale psichiatra o psicoterapeuta, cioè quei professionisti che si occupano di problemi “ di testa”, abbia visitato il dr. Mollace Francesco e quale diagnosi precisa abbia posto e  quale la prognosi. Quanto il tempo necessario prescritto per le cure e il riposo per riprendersi dal “grave turbamento fisico e dalla profonda sofferenza”.
Una diagnosi così seria sarà sicuramente scaturita da un luminare della scienza medica! E il dr. Mollace, fortuna sua, è contornato da valenti medici accademici.


Con tutto il nostro cuore auguriamo che il magistrato Francesco dr. Mollace riacquisti la sua completa salute mentale e la  sua serenità,. Speriamo che in questo momento di  suo” turbamento psichico e profonda sofferenza” si riposi e non continui a lavorare perché in questo stato la lucidità potrebbe  non essere sempre presente al massimo livello come è auspicabile che sia visto il suo altissimo ministero.


Siamo comunque contenti di  avere scoperto che dietro la sua forte natura mascolina si celi in realtà un animo  sensibile e delicato  che è stato profondamente scosso dalle parole scritte su un giornale, ma vogliamo nel nostro piccolo dare un consiglio al tenero magistrato: faccia come i reali d’Inghilterra e del resto del mondo monarchico: non risponda alle cronache dei tabloid!
Dal profondo del nostro cuore porgiamo deferentemente auguri di pronta guarigione!
Con devozione.
Un' ammiratrice del sofferente magistrato dr. Francesco Mollace.






Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Giornale online iscritto il 2/05/2008 al n. 184/2008 del Registro di Stampa del Tribunale Civile di Roma.
Direttore Ernesta Adele Marando. Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.