Atto d'accusa contro ogni forma di ingiustizia - Giornale periodico on line a carattere politico e culturale
Purtroppo il contenuto della lettera anonima contiene notizie che corrispondono a vero. Ma la procura archivia…
Chissà perchè viene alla mente la famosa frase di Seneca: "Cui prodest scelus, is fecit «il delitto l'ha commesso colui al quale esso giova» ". 
Ripubblicati in fondo due articoli del 2015 che scatenarono l'inferno... e attivarono l'artiglieria pesante contro l'autrice e contro coloro che cercavano di fare chiarezza e giustizia


collage170 88C1DC0F 315D 4826 B329 38E752605B82 1Lettera anonima che mi è giunta il 13 Marzo 2018 da Verona ( vedi timbro postale ) il cui contenuto corrisponde purtroppo al vero. Lettera che al tempo, appena ricevuta, fu  portata a cognizione del giudice che trattava la questione, il Dr. Michele Nardi cui era anche indirizzata e che l 12 aprile 2018, sulla base degli atti già acquisiti e le confessioni di Alberto Oliveti presidente Enpam, della sua segretaria Antonietta Aureli, della cugina di costei Alessandra Magnante e dello stesso Ivo Cremonini presidente Conit Casa, chiede al Tribunale di fissare l’Udienza per il giudizio immediato per truffa nei confronti di Oliveti, Aureli e Cremonini; 
E con l’avallo del procuratore aggiunto Dr. Cucchiari, vistato dall’allora procuratore capo di Roma De. Pignatone il 7 Novembre 2018 sulla base anche di quanto nel 2012 aveva evidenziato il senatore Lannutti la necessità di ulteriori indagini anche per reati associativi. Subito dopo però invece di fare fissare immediatamente il processo al Tribunale richiesto dal Dr. Nardi fin dal 12 Aprile, il fascicolo gli fu sottratto e affidato ad altro pm che ne chiede l’archiviazione. Il che rende assolutamente incredibile come il 13 gennaio 2019 sia stato arrestato il pm che aveva istruito il procedimento è richiesto il rinvio a giudizio. Unico pm arrestato e trattenuto in detenzione cautelare per oltre 17 mesi nonostante le prove della falsità dell’accusa e il diverso trattamento riservato a tutti gli altri pm accusati di reati analoghi e che giustamente stanno rispondendo nello stato di libertà alle accuse e mantenendo quasi tutti gli stessi incarichi. Il tutto mentre Alberto Oliveti, appena pensionato come medico, continua a diffamare chiunque chieda conto del suo operato e delle perdite per dieci e di milioni di euro perdute dalla fondazione Enpam sotto la sua gestione continuando a presiedere l’ENPAM per i prossimi cinque anni. Rieletto presidente il 17 Maggio 2020 con modalità assolutamente discutibili. Elezioni che sarebbero dovute essere annullate per le molteplici irregolarità. Non condotte rispettando i diritti degli iscritti. Presentati esposti che al momento sono lettera morta. Nessuna meraviglia...

Per visionare la busta cliccare QUI per leggere la lettera cliccare QUI

jeaccuse luglio 2015jeaccusesettembre2015Articoli del 2015 che scatenarono l'inferno... e attivarono l'artiglieria pesante contro l'autrice e contro coloro che cercavano di fare chiarezza e giustizia

Che si accendano i riflettori sulla nebulosa gestione dell'Ente previdenziale dei Medici

ROMA MAFIA CAPITALE. ED ENPAM MAFIA CAPITALE NO?

ROMA LA GESTIONE DEL PARTIMONIO ENPAM - PATRIMONIO IMMOBILIARE E OPACITA'
Articoli pubblicati nel Luglio e Settembre 2015. Con il quale iniziò la denuncia pubblica che nel 2017 come atto ritorsivo costò la casa all'autrice della denuncia. Alla sottoscritta Medico e Giornalista. Rea di non sottostare agli atti corruttivi ed estortivi messi in atto dalle maestranze. 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Giornale online iscritto il 2/05/2008 al n. 184/2008 del Registro di Stampa del Tribunale Civile di Roma.
Direttore Ernesta Adele Marando. Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.