Atto d'accusa contro ogni forma di ingiustizia - Giornale periodico on line a carattere politico e culturale
A Sud dell'ITALIA 
Calabria 14 Giugno 2014
DANILO DAMICO
Rosarno (R.C.) Cosca Pesce. Procedimento "All inside"". DANILO D'AMICO condannato senza prove concrete dal Tribunale di Palmi il 28 Maggio 2014.
Intervista a Manuela Cupello moglie di Danilo D'Amico. Sull'ingiusto e violento sequestro del  marito da parte dello Stato. Sull'ingiusto processo che ha portato ad una condanna durissima in primo grado di giudizio.
Lettera dal carcere di Daniele D'Amico inviata alla moglie a due settimane dalla sentenza di primo grado che lo condanna ad oltre 13 anni di carcere.  Giugno 2014:
Danilo così conclude la sua lettera dal contenuto amarissimo: "... Non c'è stata concessa nessuna richiesta  per fare luce sulle molteplici contraddizioni,  non c'è stata voglia di verità ma dopo un lungo  periodo di ristagno delle udienze vi è stata solo  voglia di sbrigarsi in fretta per commettere l'ennesima ingiustizia in nome del Popolo  italiano sotto il segno della giustizia."

Nel "pizzino" di Francesco Pesce intercettato da una guardia della Polizia Penitenziaria del carcere di Palmi erano segnati i seguenti nomi e cognomi. Tranne uno non seguito da cognome:"DANILO".
Ecco l'elenco:
“ROCCO MESSINA, PINO ROSPO, MUZZUPAPPA NINAREDO, FRANCO TOCCO, DANILO, PAOLO DANILO, FIORE PER MIO FRATELLO” ”( elenco estratto da una ricerca in internet - n.d.r.).
Quali le indagini e quali le prove certe per stabilire che il “DANILO” segnato nel pizzino , fosse il Dr. Danilo D’Amico? Quali le indagine e le prove certe per arrestare preventivamente per due anni e 4 mesi Danilo D’Amico e poi condannarlo a fine maggio scorso a 13 anni e 4 mesi di reclusione più altri anni da sorvegliato? Noi che viviamo in democrazia ( ma sarà vero?) esigiamo le prove. Esigiamo un giusto processo. Perché vogliamo siano applicate le Leggi dello Stato italiano ed Europeo. Le Leggi ci sono. Bisogna che siano rispettate e applicate!




Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Giornale online iscritto il 2/05/2008 al n. 184/2008 del Registro di Stampa del Tribunale Civile di Roma.
Direttore Ernesta Adele Marando. Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.