Atto d'accusa contro ogni forma di ingiustizia - Giornale periodico on line a carattere politico e culturale
VERGOGNA. MILLE VOLTE VERGOGNA

 killer copia

Sapete ferruzzanoti cosa sia il " capro espiatorio?"

No, non lo sapete, perche siete una massa di vigliacchi e senza cultura se non quella della morte! Gente esperta in imboscate che colpisce alle spalle con pale e forconi! La malagestione di decenni dell'amministrazione viene scaricata sulle spalle di chi sta da una manciata di mesi in un posto ormai mangiato dalle tasse e dal dissesto. Ovvio ci sono ferruzzanoti gente per bene. Ma per ogni gente per bene ci sono circa dieci miserabili vili.

Sono schifata da tanta porcheria, crimine a cielo aperto, tradimenti. Al borgo zeppole, tarantella, tarantole e tradimenti tutti o quasi sanno di cosa parlo. E a loro è rivolto questo messaggio! Alla gente civile, ai Cittadini che vivono in posti dove i diritti vengono elargiti e se non lo sono vengono pretesi con carte bollate, ricorsi alle procure presi in genere in considerazione, questo che scrivo non interessa. Anche a Ferruzzano ci sono Cittadini che si dannano a chiedere Giustizia con l'applicazione delle Leggi dello Stato ma vengono beffati ogni due per tre. In quella zona della jonica calabrese vige per i violenti la Legge del Far West. Per alcuni Cittadini per bene ci sono i pellegrinaggi alle procure e l'esaurimento nervoso perchè le richieste di giustizia svaniscono come lo scritto con l'inchiostro simpatico. Ma non per questo questi Cittadini prendono pale e picconi e danno di matto. Magari vanno dal medico della mutua per farsi prescrivere del Valium. I nemici dei farmaci bevono ettolitri di camomilla. 

La gente che vive in posti civili  al massimo può pensare che scrivo della Nigeria dove il 14 Aprile scorso è stata rapita una scolaresca composta da fanciulle circa 223, per essere vendute a 12 dollari l'una come schiave. La gente civile non può pensare che parlo di un lembo di terra un tempo un paradiso terrestre. Un lembo di terra ormai da anni e anni appaltato dalla 'ndrangheta e dalla stupidità, cattiveria, invidia di gentarella da due soldi ma pericolosa, che prepara agguati per colpire alle spalle e tentare un omicidio a chi niente di male ha fatto. E anche chi il male lo fa non si usa la mazza, il piccone, la calibro 38, le imboscate per farsi giustizia. Anche se non funzionano alla grande, comunque ci si rivolge alle Istituzioni. Qualche volta rispondono. Ma i giustizieri fai da te con armi in mano sono da condannare! Questo medico colpito per ucciderlo, ha fatto sempre e solo del bene. Riconosciuto dalla gente per bene. Solo del bene. Sempre, anche ai miserabili che lo hanno colpito alle spalle. Ma ai miserabili il bene non deve essere fatto. Non solo non lo capiscono, ma ti odiano. I miserabili hanno paura solo di altri miserabili uguali a loro. Pericolosi come loro. Che attaccano alle spalle!

Il medico mentre si avvia volgendo le spalle all'aggressore all'improvviso viene da questi colpito alle spalle. Viene colpito con un bastone, il manico di un attrezzo da lavoro, una pala o un piccone. Colpito con forza alla testa, sulla tempia. Per fare male. Un colpo alla tempia si da per uccidere. Altrimenti si colpiscono le gambe. Parti del corpo non vitali. I film western fanno scuola.
 Il medico stordito dal colpo cade a terra. L'aggressore in preda ancora ad un delirio omicida pare che infierisca ancora colpendolo sul corpo a terra! Il medico ha la faccia e l'orecchio sinistro contusi, le braccia ferite, zoppica, è visibilmente sotto sotto schok per essere stato colpito a tradimento. Per il colpo violento, per il trauma cranico, per il trauma in tutto il corpo. Per lo stress psichico.  Si trovava  nel palazzo giallo  comunale "Qui dove la 'ndrangheta non entra" c'è questa targa all'entrata del santuario statale. Più che ridicola questa scritta è dannatamente falsa. Stupida. Inutile.

targa-comune-rid"Qui dove la 'ndrangeta non entra" ci sarebbero più 'ndranghetisti che sassolini sulla spiaggia. E qui, in questo luogo di pace e santità l'imboscata è in agguato. Pieno giorno. Poco prima di mezzogiorno il medico viene chiamato al Comune per dirimere una questione tipo sindacale, una vertenza che vedeva i socialmente utili al centro della questione.  Accorre, disponibile come sempre e come tutti sanno, è con gli abiti da lavoro. Perchè alla chiamata si trovava alla marina in collina sopra casa sua a lavorare la terra e curare le piante. Finita la riunione sta per andare via. Ma viene colpito. La cosa incredibile è che il medico viene perquisito. Irruzioni dei Carabinieri continue per interrogatori e altro..
.
C’è l’ncapacità di capire o la volontà di non volere capire che non solo si è aggredito un medico nell'esercizio delle sue funzioni di rappresentante delle Istituzioni e nelle sedi delle Istituzioni, ma anche lo si calunnia, per cercare di nascondere la esclusiva responsabilità dell’aggressore.
Aggressore che si sente omu i jornata. Traduco:" L'uomo del giorno". Complimenti. Sarà proposto per l'uomo dell'anno! Siamo alla frutta fresca. Ma si sa, i balordi criminali fanno paura, è più facile infastidire e inquisire la vittima  specialmente se è una persona per bene  come in questo caso anzicchè inquisire a tamburo battente l'aggressore che fa terrore. Chi lo fa fà?  E' un classico. Massimo rendimento con minimo sforzo. Un film tragico visto migliaia di volte.

Post: Dedicato ai medici di pronto soccorso ospedaliero
crimeQuando si presenta in ospedale un paziente politraumatizzato e in particolare con gravissimo trauma cranico, ematomi facciali, lesioni all'orecchio - informo che l'orecchio è un condotto che porta direttamente verso il cervello a pochi millimetri di distanza - non lo si rimanda a casa con una prognosi di meno di una settimana. Lo si trattiene e lo si ricovera in osservazione per almeno 24 ore. Potrebbe sviluppare una emorragia endocranica, una rottura di milza, eventi che portano direttamente a morte immediata se non si interviene e anche a volte se si interviene. Un politraumatizzato di quella portata non si rimanda a casa. Emorragia endocranica, rottura di milza, tanto per citare le prime cose che dovrebbero venire in mente ad un medico serio, preparato, diligente e coscienzioso.
Anche se il paziente politraumatizzato avesse rifiutato di ricoverarsi, se mai il medico del Pronto soccorso dove è stato portato, glielo avesse proposto. Dubito fortemente su questo punto! Anche se il paziente politraumatizzato, anch'egli medico, avesse minimizzando le ferite e il malessere, come fanno tutti i medici malati, in genere i medici generosi  curano gli altri ma non pensano a loro stessi, il medico a cui si è presentato il ferito avrebbe dovuto pensare a tutte le conseguenze cui sarebbe e ancora potrebbe andare incontro e trattenerlo, convincerlo.
Perchè uno che riceve a ciel sereno e alle spalle una mazzata in testa tanto da cadere quasi svenuto certo non può essere che in grave stato confusionale anche se apparentemente sembra non manifestarlo. Il medico di Pronto soccorso avrebbe dovuto,visto i traumi gravissimi, non fare una prognosi di pochissimi giorni ma vedendo le ferite che ha riportato la vittima, e non solo fisiche ma anche psichiche, un gravissimo trauma anche da stress, fare una prognosi di minimo venti giorni. Solo il tempo per il riassorbimento del sangue stravasato e il ripristino di funzioni vitali violentate. Salvo complicazioni. Questo un bravo medico lo dovrebbe sapere e prendere le misure precauzionali. Ricovero del paziente! Altro che rimandarlo a casa per qualche giorno di riposo e cure. Ma tant'è, gli ospedali calabresi non hanno mai brillato per eccellenza!
E ora vi dico cos'è il "Capro espiatorio" Finisco con cosa ho iniziato.
Spiegazione dedicata a quella gentarella ignorante e senza cervello. E senza Legge! Ma nella locride i rappresentanti e servitori dello Stato ( va tanto di moda questo dire!) che fanno? Giocano a briscola? O perquisiscono dove non dovrebbero, esempio a caso, e chiudono gli occhietti dove sanno di rischiare l'osso del collo? Ma innocenti Cittadini l'osso del collo lo rischiano ogni giorno e spesso ci lasciano la vita per mano armata che tanto ignota spesso non è!

FATE SCHIFO VOI ESSERI MISERABILI CHE COLPITE ALLE SPALLE!
CHE COLPITE COMUNQUE, SIA CHE SI TRATTI DI ESSERI UMANI O ANIMALI INERMI!
VOI NON SIETE UOMINI!
SIETE MEZZ'UOMINI, OMINICCHI, RUFFIANI, e QUAQUARAQUA'

il-giorno-della-civetta-trailer-title 

Come scriveva il grande scrittore siciliano Leonardo Sciascia nel suo famoso romanzo dal quale è stato tratto nel 1968  un film di immenso successo: Il giorno della Civetta. Ma che potete sapere voi, ominicchi di mezza tacca che sapete solo colpire alle spalle e sentirvi omini d'onore. Siete solo poveracci e criminali. Senza speranza!
Capro espiatorio
dall'Enciclopedia italiana Treccani.it
Capro espiatorio:" L’essere animato (animale o uomo), o anche inanimato, capace di accogliere sopra di sé i mali e le colpe della comunità, la quale per questo processo di trasferimento ne viene liberata (anche capro emissario, nella Vulgata hircus emissarius, traduz. dell’ebr. ‘ăzā’zēl). Il nome deriva dal rito ebraico compiuto nel giorno dell’espiazione (kippūr), quando un capro era caricato dal sommo sacerdote di tutti i peccati del popolo e poi mandato via nel deserto (Lev. 16, 8-10; 26). Questa trasmissione del male era conosciuta anche dai Babilonesi e Assiri, e dai Greci... "

***
Ferruzzano Comune di nemmeno mille anime tra umani, galline e cani randagi. Porci e zanzare.
In provincia di Reggio Calabria. SS 106. Costa ionica calabrese

Anastasia -  Notizie dal Mondo 07 Maggio 2014 ore 21,30

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Giornale online iscritto il 2/05/2008 al n. 184/2008 del Registro di Stampa del Tribunale Civile di Roma.
Direttore Ernesta Adele Marando. Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.