Atto d'accusa contro ogni forma di ingiustizia - Giornale periodico on line a carattere politico e culturale
bomba-timetogherosseI capi delle cosche di “’ndrangheta” si sono riuniti e hanno deciso di fare un’esplosione (d’avvertimento). Sono stati scoperti e stanno per essere, e saranno, neutralizzati. Il popolo di “libera” e “ammazzateci tutti” s’è stretto a coorte ed ha prontamente manifestato solidarietà “ai giudici”. Ne ha elogiato – giustamente – bravura e coraggio impavido e fa un “sitinno” terrorizzante della depravata “’ndranghita”.


giuseppe-bovaagazio-loiero-regione-calSono pronti almeno altri due movimenti: “Schiava” e “esplodetici per tutti” cui immediatamente la regione di LOIERO e BOVA ha assicurato patrocinio e finanziamenti oltre ad avere richiesto ulteriori consulenze ai giudici sopravvissuti allo spavento. Tutti. Si preparano giornate gloriose.


angelino alfanoprocura-rcA REGGIO CALABRIA convergeranno per spezzare le reni alla “’ndrangheta” ministri di giustizia e di interni, antimaffie, polizie di ogni forma ed età. Chi non sarà materialmente presente ha già mandato la sua spirituale adesione. Il tutto sarà pubblicizzato dai grandi inviati speciali calati immediatamente per cantare le lodi dei giudici calabresi impavidi e partecipare con i propri servizi alla loro gloria. E’ la nostra grande ITALIA. Fiera e sicura. Che specie nel SUD non fa sconti a nessuno e si prepara a festeggiare centocinquantanni dall’unità che ha portato anche in quelle plaghe pace, giustizia, civiltà, gioia di vivere, giustizia giusta, benessere, pane, lavoro, turismo, banche, diritti, fortuna e gloria esportate su treni velocissimi e autostrade ancora più veloci, aeroporti a iosa. E’ la grande ITALIA che non tollererà e non tollera che tutto ciò sia messo a rischio dall’azione violenta di quattro “’ndranghete”. Fratelli d’Italia ( Applausi a destra, a sinistra al centro.).
massoneria-simboliMentre la grande ITALIA così vivace e  pulita reagisce, guarda con supremo disprezzo e distacco  il mondo opposto e capovolto descritto dai soliti denigratori ( pochissimi ) delle realtà e delle verità gloriose. Il mondo opposto e capovolto schiatta d’invidia dinanzi a tanta gloria e si lecca le ulcere della propria incapacità di parteciparvi: Vi si sbriciolano persino i cimiteri e le casse con i resti di defunti precipitano a valle; strade lunghissime ( da Taranto a Reggio Calabria, ad esempio ) costruite durante il famigerato ventennio fascista per mancanza di manutenzione e adeguamenti sono diventate le “strade della morte” sempre pronte a inghiottire cittadini che pretendono di avventurarvisi. Migliaia di opere incompiute: Scuole, ospedali, dighe, centri culturali, esprimono i monumenti al nulla.

toghe-intoccabiliGiudici che gestiscono i processi per rapinare o fare rapinare dai propri colleghi i beni dei Cittadini con la complicità di consulenti prezzolati. Cittadini innocenti condannati sulla base di “prove” acquisite in processi cui sono rimasti estranei e a conclusione di campagne congiunte di giudici e giornalisti per assicurarne la colpevolezza oltre ogni logica  e soffocando la verità. Distruzione dei paesaggi e delle prospettive di sviluppo turistico con parchi eolici devastanti. Finanziamenti di iniziative con centinaia di milioni di euro a imprenditori esterni che arrivano, incassano e scappano con il malloppo. Rifiuto di avviare indagini anche di fronte ad accertate minacce di morte e a fronte di centinaia di assassinii per cui si archivieranno i procedimenti perché rimasti ignoti gli autori, fino alle rivelazioni del pentito di turno. Rifiuto di ogni istituzione di garanzia anche solo di accertare i fatti denunciati. Diecine di morti per malasanità che si manifesta fino a ingessare un braccio sano invece di quello fratturato del paziente. Imprese fatte fallire rifiutando di pagarne i crediti per prestazioni già ricevute dalle istituzioni.

mondo-capovoltoA fronte di tanta devastazione del mondo capovolto noi siamo felici  di vivere in quello che corrisponde a quanto abbiamo descritto nella prima parte di questo scritto e che rimane modello insuperato di ogni civiltà. E per cui è giusto sostenerlo respingendo le insinuazioni che le esplosioni siano un mezzo ( tra quelli in uso invece nel mondo capovolto )  per coprire, stringendosi a coorte, indicibili mascalzonate  - come quelle accertate e non perseguite nel mondo capovolto  - e continuare a gestirle dietro le foglie di fico di antimafie d’accatto e ammazzamenti. Di tutti. Specie in periodo preelettorale.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Giornale online iscritto il 2/05/2008 al n. 184/2008 del Registro di Stampa del Tribunale Civile di Roma.
Direttore Ernesta Adele Marando. Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.