Atto d'accusa contro ogni forma di ingiustizia - Giornale periodico on line a carattere politico e culturale
Liberta per Michele Nardi 6483441 4Se amate la Democrazia, se onorate il Diritto e la Costituzione Italiana condividete questo messaggio, lasciate in fondo i vostri commenti, battetevi perché non continui lo scempio della Giustizia con i processi truccati.
Il caso Palamara ci ha rivelato un mondo che intuivamo già da tempo. Troppe ingiustizie. Troppo potere. Il bello e il cattivo tempo a seconda se si era, e se si è, nella corrente giusta. Ovviamente per denunciare questo terribile stato di cose bisogna essere coraggiosi.
  


avv ulisse commento IMG 6397
Altrimenti continuate a mettere cuoricini alle varie ricette di cucina e a raccontarvi quanto siamo sfortunati. Così genericamente. Magari prendendovela con il tempo e con il governo. Responsabilità del governo che c'entrano pure. Ma siamo noi Cittadini che dobbiamo fare rispettare la Buona Giustizia e il Buon Governo. Dobbiamo trovare la Dignità e il Coraggio per ribellarci a questo stato di cose che pone l'Italia, di fatto, tra i paesi ove vige un regime e chi non si allinea è perduto! Dipende anche da noi.     

Mi piace mettere in evidenza un commento lasciato ieri, 12 Gennaio 2021, dall'Avvocato Silvio Ulisse in calce al mio ultimo articolo del giorno prima, 11 Gennaio, dal titolo Michele Nardi un Magistrato scomodo. I magistrati scomodi si eliminano con le pallottole o con la calunnia. Articolo ripreso da pubblicato anche da Telejato.itTelejato pubblica la videointervista esclusiva del direttore di J’Accuse al Dr. Michele Nardi


                                                                                                                                                                                                   Ernesta Adele Marando

Nota di redazione: Articoli collegati:

Aggiungi commento

Giornale online iscritto il 2/05/2008 al n. 184/2008 del Registro di Stampa del Tribunale Civile di Roma.
Direttore Ernesta Adele Marando. Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.