Atto d'accusa contro ogni forma di ingiustizia - Giornale periodico on line a carattere politico e culturale
tarocchitrisJPG
Partiamo da un articolo del 2 Marzo 2020. Vogliamo ripassare un poco questa storia? Per chi già la conosce può approfondirla. Per chi non la conoscesse credo sia importante apprendere come vanno certe cose in Italia. Enpam - Alberto Oliveti infanga il Dr. Michele Nardi il pm che lo aveva mandato a processo ed è stato messo in carcere sulle dichiarazioni di un "pentito" condannato a sei anni per usura e senza che le sue dichiarazioni abbiano alcun riscontro
Nella letterina spedita il 25 febbraio 2020 dal presidente Enpam dr. Oliveti Alberto, a tutti gli ordini dei medici d’Italia alle confederazioni e sindacati, ci sono frasi che non solo affermano eclatante mente il falso quindi calunniose ma anche infamanti verso di me, e gettano ombre lunghe sul mio avvocato e sul magistrato che aveva osato indagare su di lui e chiesto il processo. Contro professionisti nell’esercizio delle loro funzioni. L’avvocato e il magistrato. Pubblici ufficiali. E perché mai? Cui prodest? L’esimio pluripresidente con circa un milione di euro l’anno tra una presidenza e l’altra si vanta che
il procedimento nato dalle mie farneticazioni è stato archiviato. Vero! Dopo l’arresto del dr. Michele Nardi! Ma archiviato comunque non significa tolto di mezzo per sempre. È dormiente...
Facciamo qualche considerazione. Si può? O rischiamo un’altra querela? Con i soldi dell’Enpam è facile querelare. Non si hanno certo problemi di liquidità e gli avvocati accorrono in branchi. A chi ha giovato l’arresto del dr. Nardi?
Ecco la lettera spavalda dell’esimio pluripresidente contro di me. Contro il mio avvocato e contro il magistrato che aveva osato... Lettera in cui chiama a raccolta e a sostegno tutti gli ordini dei medici d’Italia e sindacati per scagliarli contro di me. Lettera che contiene falsità facilmente documentate. Scrive che io volevo pagare meno la casa che abitavo da decenni ed ero anche socia della cooperativa nata per acquistare lo stabile. Per acquistare casa. Avevo diritto pertanto a un forte sconto. Scrive che volevo pagarla di meno! Dovrebbe spiegare come mai fu venduta alla Alessandra Magnante della ditta Romanó Magnante a quasi diecimila euro di meno. Di nascosto e ignorando la mia richiesta ufficiale di acquisto e con diritto assoluto di prelazione. Chi farnetica?

lettera1lettera2dispositivonardipg2PS. E ancora, il sommo presidente scrive che io ( la dottoressa Ernesta Adele Marando medico chirurgo oltre che giornalista) è iscritta oltre all’ordine dei medici anche al registro degli indagati. Parliamo della letterina del 25 febbraio 2020. Vengo ad apprendere così ( una manina amica mi ha inviato la letterina in questione non essendo la stessa inviata anche a me per come sarebbe stato corretto e per trasparenza ). Vengo così ad apprendere che sarei stata iscritta al registro degli indagati! Il sommo lo sapeva ma io no! Mi è stata consegnata notifica dal milite tre mesi dopo. Il 22 maggio 2020. Come non pensare che esista il dono della divinazione? Al proposito vi invito a leggere il mio articolo dal titolo “ Enpam. Il presidente, l’arte della divinazione e il divino Otelma” del 22 maggio 2020 scritto subito dopo il ricevimento della notifica appunto del 22 maggio in cui venivo informata delle iniziative del sommo contro di me. Pare avviate proprio il 25 febbraio 2020. Certo probabilmente che avrebbe avuto la mia testa, nella foga ha anticipato nella letterina della mia iscrizione all’albo degli indagati. Premonizione o anticipazioni rassicuranti da amici in procura?
Vogliamo indagare sulla questione? Ecco puntuale il mio articolo del 22 Maggio 2020 con il resoconto di quanto ricevuto. La notifica di indagini contro di me richieste dal pluripresidente. Ma ricenuta il 22 maggio e non prima del 25 Febbraio 2020. La firma dul documento della procura? Ma sempre del Dr. Pioletti! Colui che aveva chiesto nel dicembre 2018 l'archiviazione divenuta poi operativa successivamente all'arresto del Dr. Michele Nardi. Archiviazione di cui è orgoglioso l'Oliveti dr. Alberto. 
Enpam. Il presidente, l’arte della divinazione e il divino Otelma

lavatoio prima 2014lavatoio dopoE ancora per tornare alle magìe. Solo, suppongo, con la magia si potrà spiegare come mai un lavatoio di pubblica utilità per tutti i condomini posto in cima alla scala A dello stabile in Via Ugo de Carolis 93 sia stato accatastato durante l'atto di vendita con atto notarile come pertinenza A 11 dell'attico A 20 in locazione di Antonietta Aureli ma acquistato dal di lei marito Dr. Aldo Avincola. E da lavatoio pubblico è passato a soffitta privata. Lavatoio sventrato per il quale alcuni inquilini si  lamentarono con il presidente dell'epoca Dr. Roberto Lala, e avrrebbero fermato i lavori chiamando i vigili. Ma guardando la foto della trasformazione notiamo più che una soffitta uno studiolo con piccolo lavandino per le mani ( niente panni): Se questa non è una magìa mi potete spiegare come sia potuto accadere tutto ciò?
Il lavatoio della scala B invece è rimasto tale. Di pubblica utilità per i condomini di tale scale. Questo fino a due anni fa. Poi se ci sono state altre magie non so. Non abito più li.

E ancora. Oggi su Facebook è stata pubblicata, non da me, questa lettera anonima - ricevuta il 13 Marzo 2018 sulla busta il timbro postale di Verona, che ormai è pubblica da quando è diventata la regina di questo articolo:

lettera anonima

        Enpam. Lettera anonima su “management immobili”da parte di Oliveti Alberto presidente

        In relazione alla lettera anonima poi è stato pubblicato questo post: 

domanda19 aprile 2021 facebook


La mia risposta. Nel caso ti meraviglieresti? Durante la ristrutturazione dell’appartamento figlia del sommo sarebbero stati spostati muri e termosifoni. Con una ingente perdita d’acqua infiltrata nel negozio sottostante e nel sottoscala con danni ingenti alla merce. E non parliamo di plastica. Ma pelletterie firmate! Zona, la Balduina, medio alto (???) borghese! La commerciante ha fatto causa all’enpam che le avrebbe risarcire il danno con un gruzzolo di migliaia di euro! E chi poi alla fine ha pagato? Con quali soldi? Quelli nostri. Dei contributi versati dai medici. Alla fine. Il danno e la beffa. Ti piace questa storia?
Sai quanti figli, mariti, mogli, amanti, amici e compari hanno avuto ristrutturazioni gates da parte dell’ente per appartamenti di pregio assegnati in spregio a qualunque norma legittima? E sai come ai medici, che sovvenzionano la cassa, ne rimangono fuori? La stragrandissima maggioranza?
Appartamenti, negozi, uffici dati per chiamata diretta!


Alcuni articoli correlati

Aggiungi commento

Giornale online iscritto il 2/05/2008 al n. 184/2008 del Registro di Stampa del Tribunale Civile di Roma.
Direttore Ernesta Adele Marando. Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.