Atto d'accusa contro ogni forma di ingiustizia - Giornale periodico on line a carattere politico e culturale
Per i miracoli impossibili pregare San Giuda Taddeo. Per le magìe  rivolgersi al notaio Andrea Mosca. Il notaio Andrea Mosca già pubblico ministero a Roma fino al 2016, rogita a occhi chiusi con uno schiocco di due dita. Non servono "le carte"! Un genio delle variazioni semplificate della toponomastica.

Il notaio andrea mosca fa magieIl fantastico notaio Andrea Mosca passato da pubblico ministero a ben più importanti operazioni. Specie all’Enpam!
Già nel mese Marzo 2017 quanti miracoli sono stati compiuti! Appartamenti che da un locatario, ignaro come nel mio caso, passavano come per magia, ad altri per essere acquistati. Lavatoi condominiali al 6 piano che diventavano soffitte private nello specifico lavatoio che diventava per magìa soffitta denominata A11 annessa all'attico A20 al 5 piano locataria al tempo la prima segretaria Enpam Antonietta Aureli.  Basta una scaletta a chicciola e i due ambienti sono collegati. Uno dei due diviene all'occorenza, ambulatorio medico con splendida vista dal  terrazzo da sballo con vista Cupola di San Pietro e tutto Monte Mario ai piedi. Terrazza condominiale nelle mire sempre della prima segretaria del presidente Oliveti. Si potrebbe ben dire: “attenti alla mosca...”
Notaio il fantastico andrea moscacalcoli sbagliati 17D34EB8 B7F6 40C2 BE10 5D5AAC70B250Senza l'opera del notaio nulla sarebbe potuto accadere nella dismissione immobili enpam. Un grande applauso al semplificatore di pastoie burocratiche! A che serve informarsi se l’appartamento, cui si apportano modifiche toponomastiche e dopo si vende, sia abitato da qualcuno! E se questo qualcuno ha avanzato richiesta di acquisto avendone i requisiti e comunque la prelazione all’acquisto.

Che necessità c’è di avvisare questo qualcuno ( per la cronaca io, Ernesta Adele Marando medico inquilino da vent’anni di quell’appartamento) che si sta procedendo al furto del suo appartamento? Sono dettagli per i gonzi, avranno pensato, e così hanno proceduto all’insaputa dell’inquilino ( me) che il 6 aprile si è visto recapitare la lettera raccomandata della nuova proprietaria Alessandra Magnante commerciante di cessi lavandini piastrelle affini e confini. È la cugina della già prima segretaria del presidente Oliveti. Tanto basta! La potentissima Antonietta Aureli. Si può dire di no? No, si esegue in barba a leggi e norme. E l’inquilina si è vista soffiare la casa e poi si è vista sfrattata. Ma è processo! Tutti querelati. Una cordata per associazione a delinquere di stampo mafioso! L'ex P.M. - oggi notaio - è un esperto e forse per questo il procedimento è stato tolto al Dr. Michele Nardi che sulla base di prove raccolte in migliaia di pagine aveva chiesto intanto al Tribunale il giudizio immediato di Alberto Oliveti, la sua segretaria Antonietta Aureli e il presidente Conit Casa Ivo Cremonini, fin dal 12 APrile 2018. E dopo avere inviato la nota vistata dal procuratore capo Dr. Pignatone e dall'aggiunto Dr. Cucchiari, sulla necessità di indagare sui tre e sugli altri complici anche per fatti associativi ipotizzabili almeno dal 2012 venne all'improvviso arrestato il 13 Gennaio 2019. Lo stesso giorno in cui decine di magistrati in tutta Italia venivano indagati per fatti anche più gravi di quelli contestati al Dr. Nardi mantenendo però e giustamente la Libertà e le funzioni.

PS: A casa mia, in via Ugo de Carolis 93, 4 piano A/15 con soffitta A1 e cantina numero 19,  non venne mai nessuno per la verifica dell'immobile. La Magnante ha comprato il mio appartamento a scatola chiusa. Senza mai vederlo. Nessuno lo ha visto. Mi avrebbero ovviamente messo in allarme. Tutto di nascosto. Io ho più di una perizia giurata di un ingegnere edile tecnico del tribunale. C’era una perdita d’acqua sul soffitto della cucina da decenni, mai bonificata efficacemente. Danni alla struttura portante dello stabile. l'intero stabile non aveva  mio appartamento non aveva la certificata agibilià. Come anche l'appartamento da me abitato e venduto senza loro accertamenti. Ecco la parte conclusiva della perizia tecnica di parte espletata da ingegnere forense ( di parte mia). Non mi sembra molto rassicurante... Segue anni dopo addirittura una perizia tecnica giurata. Non certo più rassicurante... Parla di inagibilià!

particolare perizia 2016



Di seguito due attestati dell'Agenzia delle entrate "Visure per soggetto" giusto per evienziare quento descritto. Notare sulla destra delle immagini in "ALTRE INFORMAZIONI" le "modifiche toponomastiche".


L'appartamento comprato dalla Alessandra Magnante era abitato da me con regolare contratto d'affitto dal 1997. Il 1 3 2017 variazione toponomastica a nome Alessandra Magnante ( io all'oscuro di tutto!) il 1 marzo 2017 rogito il 29 maarzo 2017.

magnante variazione toponomastica 1 3 2017
E ora veniamo alla triste storia della distruzione del lavatoio comune della scala A al sesto piano, sopra l'attico al 5 piano locato fino alla vendita effettuata il 29 Marzo 2017 dalla prima segretaria del presidente Aureli. Mega attico con terrazze e balconi poi acquistato dal marito della segretaria, il dr. Aldo Avincola. Il Dr. Aldo Avincola passa così dal quarto piano  A/16 ( attiguo al mio A15) che lascia e compra l'attico locato fino ad allora dalla mogle Antonietta Aureli.  Il Dr. Aldo Avoncola, in spregio alle norme contrattuali nell'appartamento al quarto piano non ci viveva, ma faceva studio medico convenzionato ASL! Se ci fossero stati controlli seri da parte dell'Enpam e da parte della Asl sarebbero stati cavoli amari per il medico di medicina generale Avincola! Evidentemente non ci sono stati! Il nostro che è un padre affettuoso e generoso, "passa" l'appartamento lasciato del quarto piano alla figlia di primo letto, Giulia Avoncola, Che "ovviamente" lavora presso l'Enpam. L'Enpam, un feudo! I medici che chiedono chiarezza vengono tracimati. 

La freccia rossa nell'immagone sottostante sull'attestato dell'agenzia delle entrate dimostra che fine ha fatto il povero lavatoio già distrutto nel gennaio 2014!

aureli avincola lavatoio a11
Cliccate su queste due immagini dell'Agenzia delle Entrate e si apriranno gli attestati delle visure in pdf scaricabili nella loro forma integrale. Noterete come i due, Avincola e Magnante, siano pluriproprietari di immobili. Miliardari. Perchè comprare una casa dell'Enpam?
I due sono cugini di primo grado. Aldo Avincola figlio di Sveva  Magnante sorella di Romano Mangnante che è padre della imprenditrice di piastrelle Alessandra Magnante, della Ditta Romano Magnante ubicata sulla via Trionfale a Roma, pressi Ospedale San Filippo Neri. 
Piccola nota a margine: Anche la Signora Sveva magnante è stata inquilina dello Stabile in oggetto terzo piano scala A fino alla sua morte avvenuta circa otto anni.

Concludo con un poco di amara ironia. L'ironia è un mezzo fantastico per descrivere amarissime realtà con un pizzico di disincanto.
Articolo collegato: Roma. J'Accuse Settembre 2015 - E.N.P.A.M. Patrimonio immobiliare e opacità

maga mago B07FACA8 49C8 46AD 8BBA D3CA2FDB0817Maga Magò 2 F41832AC BEB0 4C94 BA4F 5B2E5BCFC751










Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti  

#4 Avv. Silvio Ulisse 2020-09-08 20:51
"ANDREA MOSCA, già Avvocato e Magistrato, è Notaio in Roma ove, nell’ambito dell’attività professionale, si è specializzato particolarmente nel settore del diritto immobiliare, commerciale e societario, curando le pratiche di importanti dismissioni immobiliari, operazioni di fusione, scissione, in collaborazione con importanti studi legali e tributari italiani ed internazionali.È curatore di numerose pubblicazioni nel campo del diritto civile e commerciale." - cit. tratta da un noto shop di libri on line
Citazione
#3 Avv. Silvio Ulisse 2020-09-08 20:39
interessante anche il commento pubblico dell' ex Consigliere di amministrazione dell'ENPAM, di circa un'ora fa, che appresso trascrivo ----->

"Giansalvo Sciacchitano - È il notaio , ex pubblico ministero, di fiducia dell'Enpam e che ha stipulato numerosi rogiti per la vendita degli immobili dell' enpam"


gia'...
Citazione
#2 Avv. Silvio Ulisse 2020-09-08 20:35
Interessante articolo de Il Fatto Quotidiano. Davvero inquietante a questo punto.

"Tutti alla corte del notaio sotto inchiesta per estorsione. Il Fatto Quotidiano"

https://www.pressreader.com/italy/il-fatto-quotidiano/20191103/281797105797532?fbclid=IwAR26de6lN-pQMsRcgI_pFmt7DqySC9ykrDnYiUgmyQ41IQS8gkuu8F-oBbE
Citazione
#1 Ernesta Adele Marand 2020-09-08 19:06
(GU Parte Seconda n.82 del 17-7-2018)
Sospensione dall'esercizio delle funzioni notarili del dott. Andrea Mosca, notaio in Roma Il sottoscritto presidente del Consiglio notarile dei distretti riuniti di Roma, Velletri e Civitavecchia, visti l'art. 37 della legge 16 febbraio 1913 n. 89 e l'art. 61 del regio decreto 10 settembre 1914 n. 1326, comunica che il notaio in Roma dott. Andrea Mosca, nato a Firenze il 18 settembre 1970, e' sospeso per mesi cinque dell'esercizio delle funzioni notarili; con decorrenza dal 3 luglio 2018, giusta decisione depositata dalla commissione amministrativa regionale di disciplina del Lazio in data 27 gennaio 2016 e che con provvedimento del sottoscritto e' stato delegato per la durata della sospensione, ai sensi dell'art. 44 legge 16 febbraio 1913 n. 89, il notaio in Roma, dott. Riccardo Napoli per la pubblicazione dei testamenti e per il rilascio di copie, degli estratti e dei certificati dallo stesso notaio dott. Andrea Mosca ricevuti e ritenuti in deposito. Il presidente Cesare Felice Giuliani TU18ADN7565
Citazione
Giornale online iscritto il 2/05/2008 al n. 184/2008 del Registro di Stampa del Tribunale Civile di Roma.
Direttore Ernesta Adele Marando. Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.