logo nuovo

Atto d'accusa contro ogni forma di ingiustizia - Giornale periodico on line a carattere politico e culturale

ENPAM Il traffico delle case finanziate dai medici e date non ai medici ma ai non aventi diritto

AddThis Social Bookmark Button
 Alberto Oliveti ENPAM

FONDAZIONE ENPAM DISMISSIONE IMMOBILI
IL TRAFFICO DELLA FONDAZIONE SU AFFITTI E  DISMISSIONI IMMOBILI
PENALIZZATI I MEDICI CHE FINANZIANO LA FONDAZIONE
Incriminazione Alberto Oliveti - Antonietta Aureli - Ivo Cremonini

LA MANCATA FISSAZIONE DEL PROCESSO SU RICHIESTA DEL PM AL QUALE È STATO SOTTRATTO IL FASCICO
LO IMPEDENDO COSI LO SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

truffa enpam danni inquiliniprocedimento 1 copyDismissione Immobili Fondazione ENPAM: incriminati Alberto Oliveti presidente Enpam, Antonietta Aureli sua assistente, Ivo Cremonini presidente CONIT su querela della sottoscritta che oltre tre anni fa denunciò sul suo giornale J’Accuse .... www.jeaccuse.eu come costoro abbiano interferito pesantemente nella vendita dell’immobile di proprietà ENPAM truffando gli inquilini costretti a pagare circa tre milioni di euro in più sotto la minaccia di perdere in caso contrario il diritto ad acquistare.
Ecco adesso una diretta dell’intervento dell’avvocato che segue il processo ( che è anche giornalista ) in cui i tre sono stati incriminati. Denuncia il fatto per cui è processo. Denuncia la il gravissimo atto della sottrazione del  fascicolo al pm che aveva chiesto il rinvio a giudizio immediato di Oliveti, Aureli e Cremonini sulla base delle prove acquisite.  Fascicolo che è stato sottratto e più di una volta nel corso delle indagini e tenuto per mesi sulla scrivania invece di essere consegnato al Tribunale per il processo.
Intervento di Giuseppe Lupis nella sua altra veste professionale di giornalista, al  2 Congresso Nazionale di FEDERCASA a Frascati, sulle modalità speculative nella dismissione immobili ENPAM.
Fatti e misfatti... Intervento ripreso da me in diretta Facebook e qui riproposto.
                                   

Questi i miei articoli del 2015 che hanno portato all’aggressione da parte dell’EMPAM nei confronti miei come medico e finanziatrice dello stesso ente e del presidente della cooperativa Giovanni Ianni Alice che aveva respinto l’estorsione formulata dagli incaricati dell’ENPAM di pagare all’ente due milioni di euro in più Sotto pena in mancanza di perdere il diritto ad acquistare la casa in vendita nell’immobile ”cielo terra”; dalla Conit casa di pagare in aggiunta si due milioni di euro il 2% in aggiunta alle somme versate dagli inquilini Tre milioni di euro circa così estorti senza alcun riguardo per la legalità
E oggi sottraendo al pm che aveva chiesto il rinvio a giudizio immediato del presidente Fondazione ENPAM Albero Oliveti della sua assistente Antonietta Aureli e Ivo Cremonini Presidente Conit dinanzi al Tribunale di Roma impedendo così lo svolgimento del processo.
CRONACA DI UNA TRUFFA ANNUNCIATA E MAI FERMATA DA CHI AVREBBE DOVUTO
LA "GRANDE STAMPA"  PREFERISCE ANDARE SUL SICURO E TACE NONOSTANTE SAPPIA...
28 Luglio 2015
 
19 Settembre 2015
15 Dicembre 2015
29 Giugno 2018
ALBERTO OLIVETI IL PRESIDENTE ENPAM DIVENTATO MILIONARIO CON LA CASSA DI PREVIDENZA MEDICI


Le querele sono partite già nell'ottobre 2016. Ecco alcuni dei tanti fascicoli depositati in procura da quella data in poi. E altri documenti estratti da internet come interrogazioni parlamentari nel tentare di fare chiarezza nel mastodontico apparato a vasi non comunicanti della Fondazione Enpam.
Giusto a chiarimento di quanto esposto. Cliccando sulle voci in elenco qui di seguito si apriaranno gli incartamenti collegati.
Buona visione

Il  Sost. Proc. della Repubblica Dott. Michele Nardi deputato alle indagini ha svolto un lavoro preciso e puntuale. Un lavoro onesto, onore al merito. Ed è arrivato il 17 Luglio 2017 alla trasmissione alla COMPAGNIA DEI CARABINIERI - NUCLEO INVESTIGATIVO - del - DECRETO DI PERQUISIZIONE LOCALE PERSONALE E SEQUESTRO e INFORMAZIONI DI GARANZIA che avrebbe dovuto portare al processo. Ma il fascicolo ancora una volta gli è stato richiesto ai piani alti per un vaglio più oculato... (?)

POSSIAMO DIRE CHE VIVIAMO IN UN PAESE CIVILE? Quando perfino le interrogazioni parlamentari ripetute e da più personaggi di diversi schieramenti politici restano lettera morta? Come restano senza risposta concreta nel fermare crimini in atto le istanze presentate nei Tribunali che documentano gravi reati alle persone e alle cose. Reati che vengono reiterati e portati a più gravi conseguenze per l'immobilismo in definitiva dell'apparato giudiziario. Con una scusa o l'altra... L'importante è fare passare il tempo per approdare nel porto delle nebbie dove tutto si confonde...

Login