logo nuovo

Atto d'accusa contro ogni forma di ingiustizia - Giornale periodico on line a carattere politico e culturale

Parco archeologico dei Tauriani di Palmi (RC) devastato da un incendio

AddThis Social Bookmark Button
parco archeologico dei tauriani ufficio distrutto invendio

I rappresentanti dell'Associazione Onlus "Oltre l'Arcobaleno" O.L.A. associazione ambientalista e animalista che si occupa di eliminare il randagismo degli animali causato dall'abbandono con la loro ricerca di una loro accoglienza in famiglie disponibili, esprimomo solidarietà ad "ITALIA NOSTRA" , sezione di Reggio Calabria per l'incendio che ha distrutto parte del Parco archeologico dei Tauriani di Palmi (RC).

Siderno ( RC) - Avevamo già avuto occasione di menzionare il grande lavoro della sezione di Reggio Calabria di ITALIA NOSTRA, l'associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico artistico della nazione.
Un comunicato purtroppo ci ha avvisati che sono sospese le visite al Parco Archeologico dei Tauriani di Palmi a causa di un incendio che giorno 6 febbraio 2015 ha distrutto il prefabbricato che fungeva da ufficio e come servizio di accoglienza del parco stesso e che ha costretto la Soprintendenza per i beni archeologici della Calabria a rendere inaccessibile il parco per motivi di sicurezza fino a quando non saranno rimosse le macerie e ristabilito il decoro del sito.
Ovviamente un'indagine delle forze dell’ordine dovrebbe stabilire le cause del rogo che ci si augura sia di natura accidentale, anche se il dolo sembra non poter essere escluso. Addolora in ogni caso dover pensare che il Parco istituito appena tre anni fa, debba subire un fermo nel suo percorso di affermazione all’interno dei percorsi turistici della Calabria.

Marilene Bonavita Presidente con Ernesta Adele Marando vicepresidente e il consiglio direttivo dell'Associazione Onlus no profit "Oltre l'Arcobaleno" - O.L.A.  condannano il deplorevole episodio di devastazione e si augurano che comunque la sezione di Reggio Calabria continui nel percorso iniziato a dispetto di ogni contrattempo insistendo attraverso le istituzioni affinché al più presto si possa ripristinale l'agibilità e  rendere il sito archeologico uno dei più significativi della Calabria, per la varietà dei periodi storici che documenta, ancor più funzionale ed accogliente.
 

Login