logo nuovo

Atto d'accusa contro ogni forma di ingiustizia - Giornale periodico on line a carattere politico e culturale

Don Giorgio De Capitani scrive una lettera di insulti a Giulia Latorre, figlia del Marò La Torre prigioniero “di guerra” in India. Ma Sonia Gandhi che fa?

AddThis Social Bookmark Button
E i politicastri italiani che hanno fatto per riportare a casa due innocenti, colpevoli di essere stati troppo obbedienti ad ordini demenziali? Che fanno oltre ad aumentare le tasse a noi italiani spezzandoci la schiena ed aumentare loro  gli stipendi e le scorte?
 Il delirio del prete ( ma sarà un prete vero?) inizia con la lettera a Giulia Latorre, qui di seguito. Una valanga di commenti. Copiati e incollati mezz'ora fa circa. Sicuramente ne staranno arrivando altri.
don giorgio de capitani-insertDon Luigi Ciotti e Don Giorgio De Capitani. Preti all'assalto!

don ciotti punta il dito -insertDon Ciotti di "Libera" ha fatto scuola! Anzicchè diffondere il Vangelo diffondono zizzania!

di Ernesta Adele Marando Direttore di J'Accuse... !
20 h • Lettera pubblicata sulla pagina di Don Giorgio Capitani (due) la mattina del 02 Settembre 2014
A GIULIA LATORRE
" Ho letto i tuoi commenti deliranti sulla tua pagina di Facebook, contro l’Italia, gli italiani e così via. Sul momento, volevo scriverti una letteraccia. Poi mi sono detto: a che servirebbe?
Ora con calma ti esprimo qualche mia considerazione, fregandomene delle tue maledizioni o delle tue eventuali denunce.
Anzitutto, penso che tu sappia ciò che ha combinato tuo padre. Non intendo accusarlo. Spetta alla legge indiana stabilirne la colpevolezza. Comunque, non mi sembra che stesse per difendere la Patria italiana. I veri patrioti sono di ben altro calibro!
Ciò che sinceramente voglio dirti è che questa storia dei marò mi sta annoiando e irritando per come viene pubblicizzata dai nostri mass media e gestita dalla politica: il Governo italiano avrà anche le sue buone ragioni per farne un caso politico, che però non condivido.
Ma ciò che veramente mi ha lasciato di stucco è vedere il Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, prendere di corsa, di notte, l’aereo e volare in India per conoscere lo stato di salute di tuo padre. Cosa veramente allucinante! Da non credere!
E tu non accusare gli extracomunitari che non rispettano le leggi italiane! Tuo padre ha forse rispettato la legge indiana? Quando una persona è fuori dell’Italia chi è? Non fa parte degli extracomunitari?
Dàtti una calmata, rifletti, non scrivere stronzate, e implora in ginocchio la clemenza della giustizia indiana! "

"Anatema" lanciato ad una figlia, ad una ragazza, che ama il proprio padre prigioniero "di guerra" dalla bacheca di Don Giorgio De Capitani (ndr)
Condividi
•    Piace a Pierluigi de Giacomi e altri 79.
•    591 condivisioni
•    COMMENTI GIUNTI DA UTENTI FB:
Nicola Manicone Esistono oltre 3000 italiani in tutto il mondo, in attesa di giudizio per reati meno gravi dell'omicidio, e nessuno ne parla, semplicemente perche non sono interessanti per nessuna lobby politica o militare. Trovo vergognosa la strumentalizzazione politica e demagogica che si è creata intorno a questo caso. Spero ovviamente che si risolva presto e bene, ma la violenza delle parole di questa ragazzina è inaccettabile.
20 h • Modificato • 12
•    
Stefano Gabrieli Prima di tutto! l india non ha voce in capitolo perche il fatto e' successo in acque internazionali! quindi i maro' vanno processati non in india? ma alla corte internazionale dell aja! gli immigrati ammazzano migliaia di Cristiani nei loro paesi, e' parlate di leggi? mha?
20 h • 4
•    
Pasquale Belardo Don Giorgio senza offesa, in questo post ha scritto solo una serie di stupidaggini.
20 h • 5
•    
Nicola Manicone Gabrieli, lei è poco informato, e quel poco che sa sull'argomento è suggerito dall'emotività, se pur legittima. L'India è una nazione civile con la quale esistono patti politici e diplomatici. Se è stato permesso che questi due signori fossero nuovamente inviati in India per essere processati, probabilmente ci saranno dei motivi validi e dei ragionevoli dubbi. Credo che dovremmo dosare meglio le nostre esternazioni da bar.
20 h • Modificato • 9
•    
Andrea Ferrario Concordo con Lei Don Giorgio in ogni singola parola
20 h • 7
•    
Gualtiero Delladonne Michela Prestini le sue parole hanno dell'incredibile!!! e' lo sfogo di una figlia !!! la saluto, non voglio averla tra i gli "amici"
20 h
•    
Giovanni DI Carlo CONDIVIDO OGNI SINGOLA PAROLA !
20 h • 2
•    
Stefano Gabrieli Nicola Mancione! a me risulta in base a quello che hanno detto i media, che i marö sono caduti in una trappola...quindi si sono fatti trascinare in acque indiane, se cio non fosse successo, i marö di certo oggi non si troverebbero in india! finitela con questo buonismo da tastiera!
20 h
•    
Nicola Manicone Gabrieli, non è buonismo, questa si chiama democrazia e civiltà ... lei continua ad essere poco informato, anche su questo.
20 h • Modificato • 4
•    
Eugenia Brambillasca Concordo in tutto!!!!
20 h • 3
•    
Stefano Gabrieli Secondo lei l India e# un paese democratico? poi a parte questo! dipende anche dai rapporti diplomatici che Hanno fatto italia e india in passato! lei e male informato ma di brutto!
20 h
•    
Nicola Manicone Ha ragione Gabrieli, infatti io non guardo mediaset ... la saluto.
20 h • 4
•    
Stefano Gabrieli in un paese dove i nostri militari rischiano la Pena di morte, lei la chiama democrazia? vabbe'! lasciamo perdere...
20 h • 2
•    
Antonio Giuseppe Capula Più che giusto la giustizia e uguale in ogni angolo della terra senza colore di pelle
20 h • 2
•    
Rudy Longoni Questa volta sono d'accordo con questo prete!
20 h • 2
•    
Margherita D'Amato
19 h • 2
•    
Mario Corinaldesi Io sto dalla parte di Gino Strada non ammazza nessuno cura le vittime di guerra senza chiedere la carta a nessuno. Eroi sono altri non chi scambia due poveri pescatori con dei pericolosi terroristi.
18 h • 12
•    
Normanna Albertini Bravo Don Giorgio De Capitani!
18 h • 4
•    
Gabriele Bastianutti Complimenti!
18 h • 2
•    
ELetizia Prosperini non hanno fatto niente,ma se anche fosse lo Stato italiano li ha rispediti in un Paese dove c'è la pena di morte, cosa contraria alle nostre leggi.
16 h
•    
Gianni Mulas Concordo
15 h • 1
•    
Pierandrea Colombu concordo con la figlia di Latorre sul fatto che l'Italia sia un Paese ignobile perchè un militare prende 5.000 € al mese per scambiare due civili per terroristi,mentre senza percepire nemmeno un centesimo c'è chi perde la propria vita per salvare quella degli altri come il volontario dei VF deceduto l'altro giorno
14 h • 3
•    
Gaspare Aiello ma eravate lì? sapete esattamente cosa è successo? ho sempre pensato che un paese civile e persone civili avessero bisogno di prove prima di esprimere un giudizio, ecco cosa c'è di brutto con fb, qui ognuno con il culo al caldo sfodera il peggio di se stesso, critica, accusa, senza collegare il cervello, mi stupisco di lei però caro Don, capisco essere sempre lucido e critico su tutto, ma non sa neppure riconoscere un attimo di sconforto legato all'amore di una figlia per il proprio padre? cosa le ha consigliato? di mettersi in ginocchio e pregare? ma non dica bestialità. semmai questo sarebbe il momento di alzare la testa e cominciare a chiedere a gran voce che le cose in questo paese "di merda" (perchè così è diventato) vadano per il verso giusto.
14 h • 1
•    
Pierandrea Colombu dato che lei era li' allora dica come si son svolti i fatti e scommetto che a parti invertite lei sarebbe stato il primo a chiedere la testa dei militari indiani
14 h
•    
Gaspare Aiello Colombu prima di scrivere legga bene, dopo logicamente deve fare lo sforzo anche di capire quello che ha letto, altrimenti è inutile...
14 h
•    
14 h • 3
•    
Pierandrea Colombu @Gaspare Aiello io ho letto bene sia il post di Don Giorgio De Capitani che tutti i commenti senza offendere nessuno pero' dato che lei mi ha suggerito in modo poco educato di "sforzarmi a capire" cio' che lei evidentemente crede di fare è caduto in contraddizione perchè prima scrive:" qui ognuno con il culo al caldo sfodera il peggio di se stesso, critica, accusa, senza collegare il cervello",poi lei che è cosi' intelligente chiude il suo pensiero davvero illuminato:"semmai questo sarebbe il momento di alzare la testa e cominciare a chiedere a gran voce che le cose in questo paese "di merda" (perchè così è diventato) vadano per il verso giusto" lei in questo modo non sta già sentenziando?
13 h
•    
Domenico Pinna Clap clap
13 h
•    
Gaspare Aiello Caro Pierandrea c'è una piccolissima differenza, io là non c'ero ma qui in Italia ci vivo. Ho l'età, mi creda, per sapere che viviamo in un paese che si sta rovinando. Ma questo è un altro discorso. Pronto a rispondere quando vuole. P.s. quando dico che fb è uno strumento pericoloso non mi tiro indietro, anch'io come lei e come molti altri stiamo sbagliando.
13 h • 2
•    
Pierandrea Colombu ok,non c'è bisogno di nessuna risposta(concordo sul fatto che l'Italia si stia rovinando)
13 h
•    
Sindy Cinzia La prego ...mi confermi che Lei non è un prete e che non ha scritto questa stronzata .... se l'ha scritta Lei giuro che vendo l'anima al diavolo e divento atea!!!!
13 h • 1
•    
Ellenia Feola Finalmente qualcuno che non teme di mostrare un pensiero opposto alla maggior parte degli "italiani" !!!! Concordo su tutto ciò che ha scritto.
13 h • 1
•    
Sindy Cinzia Siete degli sporchi ANTIITALIANI degni dell'invasione che ci sta' distruggendo ....i Maro' erano in servizio e non vi sono prove che li abbiano uccisi loro e il governo indiano si sta' intascando milioni di euro tenendo in ostaggio i Maro'... sono tenuti in ostaggio per una politica fallimentare con dei politici falliti e incapaci .... E signor prete mi meraviglio della sua difesa nei confronti di chi brucia chiese e uccide cristiani ....vergogna!!!!
13 h • 1
•    
Ellenia Feola NON erano in servizio ma PAGATI DA UN PRIVATO
13 h • 1
•    
Sindy Cinzia Erano in servizio ... Proteggevano le navi private dai pirati ...
12 h
•    
Alessandro Pavan Falso Ellenia. Come i cardini del pensiero mainstream sul caso.
12 h • 1
•    
Alessandro Pavan Purtroppo di delirante c'è unicamente il pensiero del Don. Al di la delle personalissime convizioni sul caso, la sola idea di rivolgersi così ad una ragazza che da due anni e mezzo è lontana dal padre mi fa orrore. a maggior ragione per l'abito che indossa. già l'incipit "lo sai cosa ha combinato tuo padre" fa ribrezzo, come se lei dovesse pagare una pena ulteriore per ciò che il padre avrebbe (e nessuno ha ancora dimostrato) commesso. così come tutti i commenti dei soloni qui sopra, che senza sapere nulla affettano giudizi come il prosciutto.
12 h • 3
   
Sindy Cinzia Se questo è un prete, io mi proclamo cardinale.....La misericordia che proclama Papa Francesco dove è finita? Chi si crede di essere per poter giudicare? Visto che parla a sproposito (i fatti sono avvenute in acque internazionali, quindi competente al giudizio è lo stato di appartenenza della nave).
12 h • 2
•    
Ellenia Feola Si vabbè i due pescatori li ho uccisi io e dopo questa confessione potete far ritornare liberi in Italia i "vostri eroi"
12 h • 3
•    
Alessandro Pavan Ellenia, se non hai argomenti,è inutile rispondere con battute.
12 h
•    
Ellenia Feola Se no hai capito il senso della mia battuta non sono io a non avere argomenti, Pavan
12 h
•    
Alessandro Pavan Forse il tema mal si presta alle battute. hai scritto una sciocchezza, non è grave, basta informarsi.
12 h • 1
•    
Sindy Cinzia Non ci sono prove .... Se le avessero avute sarebbero stati processati e messi in carcere a vita ...ma anche gli Indiani sanno bene che se li rilasciano la pacchia e' finita ...lo Stato Italiano paga fior di soldi per proteggerli e per ogni processo che fanno ...
12 h
•    
Sindy Cinzia ma stò poveretto lo sa almeno che i fatti sono successi in ACQUE INTERNAZIONALI ??? e che le autorità indiane abbiano di fatto eseguito poi un vero e proprio SEQUESTRO DI PERSONA??? ecco perché la gente si allontana dalla Chiesa , caro don... forse si è stufata di gente che predica concetti che poi non attua nel concreto , vedi accoglienza degli immigrati , vedi pagamento delle tasse sulle migliaia di immobili che il Vaticano si è ritrovata in lascito , giusto per tenere presente l'odore dell'antica "Indulgentia Plenaria"... e voglio calare un velo di silenzioso ma disgustato pudore sull'annosa faccenda dei sacerdoti pedofili... ma per favore...
12 h • 1
•    
Ellenia Feola Va bene, dai, rispetto le idee e i pensieri differenti dai miei e non voglio costringere nessuno a pensarla come me dunque vi auguro una buona serata Ci tengo a precisare che sono atea, per correttezza nei confronti di Don Giorgio che mi ha accettato, ma io non guardo gli abiti ma il pensiero e spero che valga anche nei miei confronti.
12 h • 3
•    
Pierandrea Colombu forse qualcuno dimentica che anche i due pescatori erano esseri cristiani con moglie e figli,ma tanto le vittime sono indiane e chi se ne frega,meglio difendere l'onore di chi ha già affermato di aver svolto il proprio dovere compreso solo quello di sparare e siccome sono italiani viva gli italiani sono eroi diamogli una medaglia e chiedo al solone @Alessandro Pavan e alla cattolica @Sindy Cinzia se le vittime fossero stati vostri parenti sareste stati cosi' indulgenti?Il vostro senso di giustizia non è garantismo,ma ipocrisia condita da razzismo
12 h • 1
•    
Sindy Cinzia La legge va' rispettata no?? Erano in acque internazionali e sono tenuti in ostaggio ... Razzismo?.... E dimmi Pierandrea se uno di quelli che ha ucciso KABOBO era tuo figlio saresti così buonista?...non mi parlare di razzismo perché NOI ITALIANI ne abbiamo piene le palle di far entrare nel nostro paese terroristi e gente che uccide Cristiani e brucia chiese ....finitela con questo falso buonismo e tornate ad essere patrioti ... Non ci sono prove . Punto !!!
12 h • 2
•    
Sindy Cinzia Forse il prete mi toglierà l'amicizia .... Forse cancellerà i miei commenti ...non lo so' cosa farà ...ma almeno io ho detto la mia e rispecchio il pensiero di milioni di ITALIANI ... Di solito non uso un linguaggio scurrile ...ma su' questo argomento tiro fuori la vera Italiana che vive in un paese dove ogni giorno vedo cose incredibili accettate con falso buonismo solo per la paura di essere etichettati " razzisti " ...
11 h • 2
•    
Alessandro Pavan Al di la del fatto che non sono un dispensatore di giustizia, ti faccio una semplice domanda, se un tuo parente bucasse un rosso e fosse investito, con chi te la prenderesti? Allo stato, non abbiamo neppure la certezza che fossero pescatori. Sono state distrutte prove importanti e sono stati eseguiti accertamenti non ripetibili in spregio del diritto di difesa. Mi chiedo se sono l'unico a stupirsi del fatto che un peschereccio governato si sia avvicinato a meno di 100 metri da una petroliera in navigazione? In spregio delle norme per evitare gli abbordi in mare? Per non parlare del fatto che secondo gli indiani a sparare sarebbero state le armi di altri due componenti del team. In buona sostanza la confusione regna sovrana, e molti piuttosto che porsi delle domande hanno le riposte che più gli aggradano.
11 h • 3
•    
Ellenia Feola Ma io sono una PATRIOTA verace!!!! Io sono ITALIANISSIMA e che c'entra il patriotismo in questa questione, scusami tanto Sindy...... Mica ci hanno salvato dalla guerra questi due marò e allora su
11 h • 1
•    
Donato Stridi Woww...riesci a sparare più cazzare di Don Gallo (Don Andrea Gallo)
11 h
•    
Debora Cantarella Don alla faccia della carità cristiana ! Qui poi in molti si eleggono a giudici quando sarebbe meglio che guardassero ai loro peccati! E poi lei Don dovrebbe passare meno tempo su fb è più con i suoi fedeli!
11 h • 1
•    
Donato Stridi Oltre ad essere ignorante sei anche stupido...studia un pò di leggi prima di parlare a vanvera e diritto internazionale...hai fatto la figura del classico sinistrato! ahahhhh
11 h
•    
Raffaele De Facci ACQUE INTERNAZIONALI: sai cosa significa? O ti intendi solo di vino e di bambini...? Buffone
11 h • 1
•    
Daria Gattoneve Anzitutto, Sindy, tu puoi parlare solo per te stessa; non presumere di poter parlare per "milioni di italiani", ridimensionati. Chi ti credi di essere?
Secondariamente, per me la vita di un italiano vale tanto quanto la vita di un indiano. Siamo tutti esseri umani, ed è solo un caso se tu sei nata e cresciuta in Italia, e non in India, o in Arabia Saudita.
11 h • 1
•    
Raffaele De Facci Evidentemente non conoscete le leggi internazionali. Siete un branco di cerebrolesi
11 h • 1
•    
Donato Stridi Wowww...vedo tanti ignorantoni che ti seguono nella tua setta! Qui si parla di legge cara daria, non travisare!
11 h • 1
•    
Daria Gattoneve Stavo parlando a Sindy, che ormai da un po' non parlava più di legge, ma solo di patriottismo e di italianità (...almeno, come li intende lei).
Antonio De Felice, Risk and Security Advisor, ha dichiarato sulla vicenda:
"
«Ad oggi [marzo 2013, ndr] nessun Paese occidentale consente a privati armati di salire a bordo. Le uniche bandiere che hanno varato una legge in tal senso sono Panama, Marshall Islands e Liberia, che da sole coprono però quasi il 75 per cento del tonnellaggio mondiale. In Europa, oltre all’Italia, gli unici Paesi che hanno accordato la presenza a bordo di Nuclei militari di protezione sono il Belgio e la Francia, ma imponendo condizioni di utilizzo molto ristrette. La Francia, ad esempio, utilizza soldati del proprio esercito solo per difendere pescherecci che operano nelle acque vicino Mahé, ex colonia francese nei pressi di Pondicherry, in India sud orientale. In tal senso anche il peschereccio italiano Torre Giulia, di proprietà Iat di Bari (Industria Alimentare Tonniera) e associato a Federpesc, ha ammainato la bandiera italiana a favore di quella Francese.
Un discorso a parte deve essere fatto per la Spagna che ha modificato con un Regio Decreto il proprio Testo di Pubblica Sicurezza introducendo la possibilità per i privati autorizzati dal Governo spagnolo di imbarcarsi con armi e materiali; tuttavia la norma studiata anch’essa per la flotta (due imbarcazioni…) di pescherecci che incrociano nell’oceano Indiano non è mai stata presa in considerazione da alcun armatore rendendo di fatto la norma inutile.
Ricapitolando: i contractor possono salire su navi battenti bandiera panamense, liberiana e delle Isole Marshall; l’Italia è l’unico Paese ad aver legalizzato un uso così esteso delle proprie Forze Armate a bordo di mercantili privati, esponendosi a rischi e conseguenze legali che il caso Enrica Lexie esemplifica in tutta la sua gravità."
La situazione è stata gestita male. Da entrambe le parti. Ma questo non significa che ci sia stato un malvagio complotto per danneggiare i marò.
11 h • 3
•    
Donato Stridi Ma sai chi è almeno Antonio De Felice? Chi ha voluto che dei militari facessero questo lavoro??? Informatevi e non fatevi informare, non fate i sinistrati!
11 h • 3
•    
Daria Gattoneve Senior partner di dual risk management. E con ciò? Se vuoi smentire, puoi smentire con dei dati alla mano? Puoi provare che lui ha detto il falso quando scrive che mandare dei militari italiani a fare un lavoro da contractor porta a finire in un'area grigia del diritto internazionale?
11 h • 1
•    
Sindy Cinzia @ Daria ... Io parlo anche per tutti quegli Italiani che la pensano come me e ti assicuro che sono tanti .... Secondo stanno tenendo in ostaggio due servitori dello stato italiani ( purtroppo ) senza una prova ...e bruci all'inferno quel DECEREBRATO che li ha restituiti all'India ...politici incapaci
11 h • 1
•    
Donato Stridi No no lui non ha detto proprio niente di falso...forse sei tu che non stai capendo cos'ha scritto! Io lo conosco bene!
11 h
•    
Sindy Cinzia "mai sentito parlare del Tribunale Internazionale de l'Aja ? buffone , prima di commentare in questo modo ricordati che anni fa in Trentino due topgun USA causarono la morte di decine di persone col tranciare la fune della teleferica facendo i cretini... il tutto IN TERRITORIO ITALIANO E CON VITTIME CIVILI. Vatti a vedere DOVE E DA CHI SONO STATI PROCESSATI!"
11 h • 2
•    
Donato Stridi In quel caso dovevano essere processati in Italia in quanto sotto la giurisdizione italiana...ma ormai ci mettiamo a 90° davanti a tutti!
11 h • 2
•    
Daria Gattoneve Bene, spiega cosa avrei frainteso esattamente. Parla del fatto che la legge varata in Italia (una scelta dei nostri politici, non di quelli indiani, questa) ha esposto i nostri militari all'estero a rischi e conseguenze legali. Concordi anche tu? La legge avrebbe potuto e DOVUTO esser scritta e pensata meglio?
Quello è semplicemente rispetto della parola data, Sindy.
L'India ha dato ai marò il permesso di tornare qui in Italia dalle loro famiglie per un certo periodo, a patto che poi ritornassero là. Onore significa anche questo: dimostrare al mondo che l'Italia è in grado di rispettare gli impegni che prende, senza "voltafaccia dell'ultimo momento" diciamo.
Ricordo l'episodio di cui parli, Sindy, e ricordo anche che l'Italia tutta si infuriò di brutto per il fatto che i top gun se ne sono tornati a casa loro, schivandosi il processo in Italia. E sarebbe stato doveroso processarli qui, a mio parere, visto che è l'Italia e la sua popolazione che hanno danneggiato. Proprio perché capii la rabbia della NOSTRA gente in quel periodo, capisco la rabbia degli indiani che vogliono che il processo ai nostri marò venga svolto da loro. E se ho trovato ingiusto che i top gun venissero rimandati a casa loro per il processo, per coerenza...
Anche se, bisogna dirlo, sono due casi complicati.
11 h • 2
•    
Donato Stridi Su questo siamo d'accordo...solo che al di fuori delle acque internazionali e cioè 12 miglia nautiche, vale la legge della bandiera che batte la nave, quindi in questo caso italiana, quindi vanno processati in Italia! Sempre se non hanno rispettato il regolamento!
11 h • 1
•    
Alessandro Pavan Daria, I fucilieri erano a bordo nell'ambito dell'operazione Atalanta, che non ha nulla a che fare con i team di perfezione dei singoli ne tantomeno con i team di contractor.
11 h • 2
•    
11 h • 1
•    
Donato Stridi cmq guardate di chi stiamo parlando e di chi si prendere il lusso di sparare queste 4 caxxate abnormi! Si è fatto solo un pò di visibilità, Don Gallo (Don Andrea Gallo) dall'inferno gli fà una po..a!!!
11 h • 1
•    
Alessandro Pavan Daria, l'immunità funzionale la conosci?
11 h • 1
•    
Daria Gattoneve Un attimo, Alessandro. Secondo l'operazione Atalanta, i militari operano come scorta di navi mercantili, sì, ma su navi da guerra, e non sui mercantili stessi, giusto?
11 h • 1
•    
Sindy Cinzia @ Daria ....Invece sono stati processati negli Stati Uniti ... Perché esiste una legge ma in quel caso era palese che erano stati loro con tanto di prove ....la legge deve valere in tutti gli Stati e non a piacere ... Qui prove effettive non esistono ...e comunque ...se come dici tu... Il patto d'onore c'è stato da parte dell'Italia ....da parte dell'India si porta avanti una buffonata senza fine ...non rispettano i tempi e incassano migliaia di euro da anni ... Gli avvocati indiani sono strapagati quelli che difendono i Maro' insieme a quelli Italiani... Il via e vai di centinaia di persone portano soldi ....insomma i nostri politici li hanno venduti come carne da macello ....
11 h
•    
Alessandro Pavan Anche a bordo di mercantili, è stato costituito un nucleo dedicato.
11 h
•    
Benny Carisi Qua se c è qualcuno che delira è proprio sto don giorgio(le ho chiesto l amicizia solo per poter rispondere a questo suo assurdo post).lei ha il coraggio di dire che ne ha le scatole piene di sentir parlare dei marò? ??ma non si vergogna? ??sapessi quanti italiani sono stufi di vedere e sentire di preti pedofili che invece di essere sbattuti in galera vengono spostati in altri comuni e la chiesa spende milioni in avvocati per smascherare il tutto o di suoi colleghi che girano in maserati.non faccia la morale agli altri la faccia ai suoi colleghi dal colletto bianco piuttosto
11 h • 3
•    
Sindy Cinzia CARA GIULIA LATORRE.... sii fiera di tuo padre e ricorda che lui e' in ostaggio in India solo per interessi tra lo Stato Italiano e quello Indiano... ci sono in ballo miliardi di euro e stanno usando tuo padre e Salovatore Girone solo per estorcere contratti a loro favore....tu sei piccola e non puoi ancora capire lo schifo che dilaga in politica....ma non mollare mai...ricorda sempre che la divisa che lui indossa rappresenta il nostro paese ...un paese che l'ha tradito purtroppo... ma i nostri Maro' non saranno mai traditi da milioni di Italiani che credono nella loro innocenza. Heiii piccola....sii fiera e in alto la testa!!!... Sindy
11 h • Modificato • 3
•    
Daria Gattoneve Chi esattamente incassa soldi, e quanti? Fammi capire meglio.
11 h • 1
•    
Benny Carisi Bravissima sindy
11 h • 1
•    
Alessandro Pavan Tra l'altro, non confondiamo episodi che non hanno nulla a che vedere, il Cermis è un incidente di volo in addestramento.
11 h • 1
•    
Benny Carisi
 10636178 10204552850931857 2663488736909815599 n
11 h • 2
•    
Sindy Cinzia @ Daria....Contratti Finmeccanica.... e molto altro...Monti quando gli ha restutuito i due Maro' era in trattativa con l' India per i contratti miliardari della Finmeccanica.... sono stati restituiti solo per interesse...e molto altro ancora...
11 h • Modificato • 3
•    
Alessandro Pavan @Daria, che soldi?
10 h
•    
Daria Gattoneve Gli accordi commerciali sono un'altra questione. Che sicuramente non è ininfluente - molto probabilmente l'Italia avrebbe avuto tutto un altro comportamento se non ci fosse stata la questione "soldi" di mezzo.
10 h • 2
•    
Sindy Cinzia Ooltretutto adesso ...abbiamo costatato che non e' servito a niente ridargli i Maro' in ostaggio...perche' l' India non rispetta il compromesso e non vuole piu' la Finmeccanica che gli rifornisca niente ma hanno offerto diecimilioni di euro per comprarla....una cifra assurda....ecco...DARIAAA ma che dici...ma davvero ancora esiste qualcuno che pensa che i Maro' sono li' perche' hanno ucciso?....Ma scherziamo vero...e' solo per una questione di interessi e basta!!!
10 h • 1
•    
Daria Gattoneve "davvero ancora esiste qualcuno che pensa che i Maro' sono li' perche' hanno ucciso?"
Sì, io.
10 h • 2
•    
Davide Castoldi Io sti indiani li capisco. Cazzo, li si chiama eroi. Di certo non si da l'idea di un paese che li vuole processare giustamente. Hanno ammazzato, ok per sbaglio, ma hanno terminato la vita di due persone. OMICIDIO. Altro che eroi. Eroi sta ceppa di minchia. Se non li si trattasse come degli eroi di guerra forse anche l'india verrebbe incontro all'Italia. Oltretutto prigionia, tsk. Vatti a paragonare la loro prigionia rispetto alle condizioni delle carceri italiane o dei detenuti normali non vips in india
10 h • 3
•    
Alessandro Pavan Eroi è inflazionato, e non si addice alla situazione. ma ripeto, sulle loro responsabilità c'è più di un dubbio.
10 h
•    
Alessandro Pavan poi ovviamente ognuno è libero di pensare quel che più gli piace, soprattutto se si forma il pensiero su FB.
10 h
•    
Daria Gattoneve Bisogna vedere se hanno effettivamente ucciso le due persone. Sono innocenti fino a prova contraria: e devono essere processati, in modo da capire se siano colpevoli oppure no. Al momento in Italia mi pare che la questione "sono colpevoli o no" non interessi a nessuno, li rivogliamo solo perché "E' ROBA NOSTRA".
10 h • 2
•    
Davide Castoldi Sì. Ma l'opinione mediatica e media dell'italiota é che sti qua devono tornare a casa dalle famiglie a vivere la loro vita di tutti i giorni. Il processo non viene mai preso in considerazione, sembra una farsa. Ci si dimentica dell'errrore. E non é un errore qualunque.
10 h • 3
•    
Alessandro Pavan Il processo non c'è ancora, a due anni e mezzo non è ancora stata formulata un accusa. è una farsa, non sembra. ed è per questo che vorrei che due militari italiani tornassero a casa.
10 h • 2
•    
Daria Gattoneve Non credo che sia una farsa, credo che sia inefficienza, che abbiano una giustizia perfino più lenta della nostra.
10 h • 3
•    
Alessandro Pavan Non ho elementi per giudicare la velocità della giustizia indiana, ma ribadisco, ad oggi non c'è un accusa. in italia senza accusa niente custodia cautelare.
10 h • 2
•    
Pasquale Belardo Purtroppo non posso targarla ma l'unica persona che ha capito come stanno le cose e lo ha espresso nel modo più giusto è SYNDY CINZIA. Don Giorgio mi dispiace ammetterlo ma ho perso tutta la stima che avevo nei suoi confronti.
6 h • 1
•    
Sindy Cinzia Grazie Pasquale ... E credimi ... So' bene ciò che scrivo e mi fermo qui'...
1 h

Login